La parte convenuta al primo incontro può già considerarsi aderente alla procedura di mediazione?

A seguito della riforma operata dal Decreto del fare e alla successiva Circolare del 27/11/2013, il legislatore ha espressamente dato un contenuto al primo incontro di mediazione e degli specifici obblighi al mediatore. Il primo incontro serve ad illustrare alle parti le funzioni e le modalità di svolgimento della procedura di mediazione. A seguito di questa illustrazione, il mediatore invita i partecipanti  a esprimersi sulla possibilità di iniziare la procedura e, in caso di assenso delle stesse, si procede con lo svolgimento, considerando le parti convenute come “aderenti”.

Quindi le parti che si presentano al primo incontro di mediazione, non possono essere considerate “aderenti” alla procedura, in ragione della loro sola presenza o per il solo fatto di aver presentato istanza di mediazione e conseguente adesione alla stessa, che devono essere invece considerate come semplici “pre-adesioni”. È necessario che le stesse esprimano la loro “adesione”, successivamente alla fase di presentazione effettuata dal mediatore, dando la possibilità allo stesso di iniziare con la mediazione vera e propria. Tale adesione farà scattare anche in capo alle parti l’obbligo di pagare le indennità relativa.

Avete domande, dubbi o perplessità?

lasciate un commento oppure scriveteci a: info@lalternativa.biz

Fonte| Circolare 27/11/2013 – Entrata in vigore dell’art. 84 del d.l. 69/2013 come convertito dalla l. 98/2013

Autori| Monica Simonini, Claudio Cappa